nausea rimedi naturali

Parliamo oggi della nausea e rimedi naturali per combatterla.

È tra i disturbi più diffusi e può avere moltissime cause: cattiva digestione, disturbi della vista, dolore cervicale, mal di testa, mestruazioni e gravidanza. Queste sono solo alcune delle più comuni, ma ce ne sono molte altre.

Gli attacchi di nausea possono durare alcune ore ma anche giorni interi.

In questo caso, limitano la vita e le attività lavorative e possono essere risolti in maniera efficace con i farmaci antiemetici (anti vomito). Questi devono essere assunti solo aver consultato un medico o un farmacista.

Nei casi di nausea transitoria e meno grave, invece, si può ricorrere a integratori e rimedi naturali. Limone, zenzero, camomilla ma anche digito pressione e aromaterapia possono alleviare questo fastidio così diffuso.

Vediamoli nel dettaglio.

Nausea e rimedi naturali

La nausea è caratterizzata da una sensazione generale di malessere associata al desiderio di vomitare, spossatezza, rifiuto del cibo e sensibilità a odori e sapori.

Può essere il sintomo di altre patologie o di semplice cattiva digestione. Può comparire ogni tanto o essere ricorrente. In ogni caso è sempre molto fastidiosa e limitante.

In commercio esistono numerosi farmaci per combattere la nausea ma andrebbero assunti solo in casi estremi. La natura infatti è ricca di principi attivi che possono contrastare questo fastidio

Quando il malessere è lieve o moderato può, infatti, essere risolto con efficaci rimedi naturali che vedremo di seguito.

Limone

Il limone è senza dubbio il rimedio della nonna per eccellenza, ideale per alleviare il senso di nausea dopo un pasto abbondante.

Tutti, almeno una volta, abbiamo bevuto il canarino: un infuso di acqua calda e limone. Esso è molto utile quando il disturbo è causato da cattiva digestione.

I flavonoidi, sostanze contenute nella buccia di questo agrume, vengono estratti grazie al calore dell’acqua. Una volta giunti nello stomaco aiutano i processi digestivi e riducono il senso di pesantezza e l’acidità.

Se la nausea impedisce di bere si può anche annusare la buccia del limone: il suo odore amarognolo allevierà il fastidio.

Dalla buccia di questo agrume si estrae il prezioso olio essenziale di limone. Esso può essere sciolto in acqua calda e poi inalato o diffuso nell’ambiente attraverso un diffusore.

Se ottenuto da frutti biologici, l’olio essenziale di limone può anche essere preso per bocca: ne basta 1 goccia aggiunta a 1 cucchiaino di miele per alleviare la nausea.

Zenzero

Lo zenzero è una pianta originaria dell’Estremo Oriente. Da sempre utilizzato per le sue proprietà digestive evita la formazione di gas intestinali e allevia la nausea.

Molto indicato in caso di cattiva digestione e dopo pasti pesanti, può essere usato per preparare un infuso. Si fanno bollire 3 g di radice di zenzero fresco in una tazza di acqua. Si lascia riposare per circa 10 minuti e poi si beve tiepido.

In mancanza di zenzero fresco si possono sciogliere 5 g di zenzero in polvere in un bicchiere di acqua bollente.

Per alleviare la nausea causata dal movimento (mal d’auto o mal di mare), si possono masticare piccoli pezzi di radice di zenzero fresco. In alternativa si possono assumere integratori naturali per l’intestino, come Fitozenzero Solgar, efficace anche contro il mal di stomaco.

Essendo un rimedio naturale, lo zenzero è anche molto utile per combattere la nausea tipica della gravidanza.

La camomilla, un rimedio contro la nausea

Tra i rimedi naturali per la nausea troviamo anche la camomilla. Essa è ricca di flavonoidi che favoriscono la digestione e grazie alle sue proprietà rilassanti distende le pareti dello stomaco e favorisce il riposo.

Si rivela molto utile quando la nausea e i dolori di stomaco sono causati da ansie a stress.

Preparate un infuso con acqua bollente e camomilla, aggiungete qualche goccia di limone e un cucchiaino di zucchero. Avrete così un rimedio dolce ed efficace contro nausea e mal di stomaco.

Anche la camomilla, come lo zenzero e il limone, può essere usata per combattere la nausea in gravidanza.

Menta piperita

La menta piperita oltre alla sua azione rinfrescante viene utilizzata anche per combattere la nausea. I flavonoidi contenuti nelle sue foglie infatti rilassano la mucosa dello stomaco e alleviano l’irritazione causata dai succhi gastrici.

Può essere assunta come infuso, aggiungendo qualche goccia di limone per potenziarne l’effetto. Se il gusto è troppo forte, potete addolcirla con un cucchiaino di miele.

Questa pianta non è indicata in caso di reflusso gastrico, poiché la sua azione rilassante potrebbe favorire il ritorno degli acidi e il bruciore di stomaco.

Altri rimedi naturali per la nausea

Quando la nausea è così forte da impedire di bere oppure è persistente, i rimedi visti sopra possono non bastare.

Ecco allora che si può ricorrere alla digitopressione e all’aromaterapia: metodi antichi ma efficaci.

Essi possono anche essere utilizzati in combinazione tra loro e con gli altri visti sopra.

Per esempio durante la digitopressione si possono inalare oli essenziali o vaporizzare questi ultimi mentre si beve un infuso di menta piperita.

La digitopressione

La digitopressione è un’antica tecnica di massaggio orientale. Consiste nell’esercitare una pressione con il pollice nei punti utilizzati dall’agopuntura.

Per alleviare la nausea bisogna premere sul punto P6 detto anche meridiano Maestro del cuore. Esso si trova tre dita sotto il polso e va leggermente schiacciato con il pollice della mano opposta. La pressione va mantenuta per circa tre minuti e poi si passa al polso opposto.

Il massaggio si può ripetere più volte al giorno ed è molto utile in caso di nausea ricorrente o che dura molti giorni. È anche un rimedio naturale molto usato dalle donne in gravidanza.

La stessa azione della digitopressione viene svolta dai braccialetti antinausea che si usano per il mal d’auto.

L’aromaterapia

L’aromaterapia è un ramo della fitoterapia che usa gli oli essenziali per alleviare i disturbi più comuni e favorire il benessere psicofisico.

È molto efficace nei casi di nausea frequente o che dura molti giorni come accade in caso di attacchi di mal di testa da cervicale.

Per alleviare la nausea si usano oli essenziali di:

Gli oli essenziali possono essere sciolti in acqua bollente e inalati oppure versati nei vaporizzatori e diffusi nell’ambiente. Per un’azione più rilassante, invece, vanno massaggiati sulle tempie o sui polsi.

Essendo sostanze concentrate possono però causare irritazioni cutanee: per questo vanno diluiti con oli vegetali (detti oli vettori) come per esempio quello di mandorle.

Alcuni oli essenziali come quello di zenzero e limone, per esempio, possono anche essere assunti per via orale, purché siano di origine biologica.

La nausea e le sue cause

La nausea è una sensazione di malessere generalizzato accompagnata dal bisogno di vomitare e, a volte, dal mal di stomaco.

Può essere causata da alcune patologie oppure da eventi temporanei.

Tra le patologie che causano la nausea troviamo:

Le cause non patologiche possono essere:

Quando la nausea è causata da patologie può durare anche per alcuni giorni ed è ricorrente. Un esempio è quello delle infiammazioni cervicali che scatenano attacchi di vertigini e nausea.

In questi casi, quando il fastidio diventa limitante, si possono assumere appositi farmaci o integratori naturali come NeoBianacid DigestiOn. Essi possono anche essere affiancati dai rimedi naturali che abbiamo visto sopra. L’aromaterapia in particolare è molto efficace per alleviare la nausea e favorire il rilassamento.

Quando il disturbo è causato da eventi transitori, invece, la digito pressione e gli infusi si rivelano i metodi più adatti.

Acqua calda e limone sono un toccasana dopo pasti molto abbondanti, mentre masticare un po’ di zenzero fresco è un rimedio molto efficace in caso di mal di mare o mal d’auto.

Quando la nausea è causata da stress ed eccessiva stanchezza si può agire direttamente su queste. Molto utili in questi casi gli integratori che favoriscono il sonno e riducono gli stati d’ansia ma anche i massaggi con oli essenziali, come quello di lavanda.

Nausea in gravidanza: rimedi naturali

La nausea è uno dei disturbi più comuni della gravidanza: colpisce le donne nel primo trimestre per poi risolversi in modo spontaneo.

Si manifesta spesso al risveglio ma in alcuni casi può durare anche tutta la giornata, causando molto disagi alla futura mamma.

Per alleviare la nausea senza ricorrere a farmaci o integratori è molto utile la digitopressione: un rimedio senza alcun effetto collaterale. Alcune donne indossano anche i braccialetti contro il mal d’auto per mantenere una pressione costante tutta la giornata.

Se il disturbo insorge dopo i pasti si può masticare un pezzetto di zenzero fresco; una camomilla con il limone sarà perfetta la sera per digerire e conciliare il sonno.

Durante la gravidanza l’alimentazione gioca un ruolo importante anche per combattere la nausea.

Bisogna fare pasti leggeri, piccoli e frequenti per non appesantire la digestione. Scegliere alimenti poveri di grassi (carni bianche, pesce e latticini magri), bere molta acqua e limitare le bevande gassate.

Un po’ di movimento dopo i pasti, inoltre, favorisce la digestione e limita il reflusso gastroesofageo.

Fonti

Manuale MSD